nonna mi porti a dialogo"Nonna, che lavoro fai?" chiede la bambina.
La nonna risponde: "Faccio la guida a Dialogo nel buio."
"Ti piace nonna?"
"Sì, per me è il lavoro più bello del mondo."
"Cosa fai nonna quando sei al lavoro? Me lo racconti?"
"Certo! Siediti qui."
Serena, la bambina, si siede sul divano tutta contenta: le piacciono tanto le storie della nonna!
"Cara Serena, io accompagno un gruppo di persone nel buio; queste persone a volte sono dei bambini con la maestra, a volte sono bambini con le loro famiglie, a volte scout, a volte sono adulti."
"Nel buio?" chiede Serena.
"Sì, nel buio. Ma… È un buio buio, non c'è neanche un piccolo spiraglio di luce; all'inizio certe persone sono intimorite, possono aver paura perché non sono abituate a stare al buio, ma poi cominciano a sentire la mia voce e si rassicurano; così cominciamo a fare questa passeggiata."
"Nonna, come fanno le persone a sapere dove andare?"
"E' facile, seguono la mia voce. Camminiamo attraverso un percorso magico bellissimo; per capire cosa ci circonda e in che ambiente siamo si usano le orecchie, si ascolta con tanta attenzione per carpire tutti i suoni; e si usano anche il naso, per cogliere gli odori, i profumi, e il tatto per riconoscere le cose. Qual è il tatto, Serena?"
"Le mani!"
"E poi?"
"I piedi!"
"Non solo, tutta la pelle è il tatto!"
La nonna continua: "Piano piano, ciò che prima era buio e vuoto si riempie, prende vita: ognuno usa l'immaginazione e colora gli ambienti come più gli piace, facciamo dei giochi usando i sensi non visivi e le persone sono sempre più sicure. Si aiutano, si divertono, poi alla fine andiamo al bar…"
"Sempre al buio, nonna?"
"Certo Serena."
"Ma il barista è cieco?"
"Sì, tutte le guide che lavorano a Dialogo sono cieche o ipovedenti come me. Poi il barista chiede cosa vogliono bere e le persone pagano e si siedono ad un tavolo a parlare di questa avventura."
"Nonna, come fanno a riconoscere i soldi?"
"I soldi si riconoscono dal tatto: tutte le monete hanno dei bordi diversi e le banconote hanno diverse dimensioni."
"Nonna, anch'io voglio andare a Dialogo nel buio!"
"Certo Serena, quando non ci sarà più questo "virus cattivello" ci andremo! Adesso vieni qui, che facciamo un bel gioco: ti bendo e tu devi riconoscere le cose che ti passo usando le tue belle manine e il tuo bel nasino!"

#leguidesiraccontano
#dialogonelbuio

 

Dicono di noi

elaborazione grafica di una pagina del Corriere della Sera

Selezione di articoli e servizi web, televisione e radio che parlano della mostra.

 

Partner

 Logo del Ministero dell'istruzione, ufficio scolastico per la Lombardia





logo della Fondazione Cariplo

Realizzato da

Logo dell'Istituto dei Ciechi di Milano

In collaborazione con

Logo di Dialogue Social Enterprise

L'idea di Dialogo nel Buio ed i suoi relativi marchi sono proprietà intellettuale di Dialogue Social Enterprise GmbH

Contatti

Via Vivaio, 7
20122 Milano Italy
Tel. +39 02 77 22 62 10
Fax +39 02 77 22 63 39
P.IVA IT07731750159

Seguici su FacebookSeguici su Twitter

Questo sito o gli strumenti installati forniti da terze parti si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione si acconsente all'uso di cookie.