Le guide

Una guida di Dialogo nel Buio spiega il percorso a un visitatore

Una presenza attenta e insostituibile, che dà valore all'esperienza del buio

La prima cosa che conosciamo della nostra guida è la voce. Varcata la soglia del buio ci si trova disorientati dalla perdita temporanea della vista e quella voce amichevole che udiamo proprio di fronte è in grado di confortarci. Ci affideremo a essa per prendere confidenza con la nuova situazione, per iniziare questo viaggio alla scoperta dell’invisibile. L’emozione è forte, abbiamo paura di non riuscire a muoverci, ma le parole di chi si trova perfettamente a suo agio nell’oscurità infondono sicurezza e fiducia.

Le guide sono persone non vedenti e ipovedenti con una specifica formazione e una consolidata esperienza nell’accompagnamento di visitatori in ambienti senza luce. Veri esperti di percezioni sensoriali extravisive, le guide sono mediatori culturali fra “due realtà” troppo spesso distanti fra loro, quella dei vedenti e quella dei non vedenti.

Ciò che dà realmente valore all’esperienza del buio è l’incontro con la guida che aiuta la comunicazione fra due mondi, avvicinandoli. La guida non vedente incoraggia e rassicura il visitatore, insegna a interpretare le percezioni, a fidarsi dell’aiuto altrui. Il cieco è infatti un esperto della sensorialità non visiva, abituato a decodificare i diversi linguaggi dell’ambiente circostante e a muoversi con tranquillità. Fra partecipanti e guida si instaura così un rapporto intenso, ricco, destinato a durare oltre il buio, senza nessun pregiudizio che possa scaturire dall’immagine o dalle apparenze.

Il cieco, vero esperto delle percezioni non visive, diventa la chiave di volta di questo viaggio straordinario. È l’ambasciatore invisibile di una realtà che continua a esistere anche quando non possiamo vederla. Egli apre le porte della cultura non visiva sconosciuta ai vedenti.

La mostra è un invito a scoprire questa nuova realtà multisensoriale, ma è anche un invito al dialogo tra due mondi che spesso fanno fatica a comunicare, quello dei vedenti e quello dei non vedenti. Ed è per questo che durante la visita si instaura un rapporto speciale con la guida, senza nessun pregiudizio che può scaturire dall’immagine.

Partner

 Logo del Ministero dell'istruzione, ufficio scolastico per la Lombardia





logo della Fondazione Cariplo

In collaborazione con

Logo di Dialogue Social Enterprise

L'idea di Dialogo nel Buio ed i suoi relativi marchi sono proprietà intellettuale di Dialogue Social Enterprise GmbH

Contatti

Via Vivaio, 7
20122 Milano Italy
Tel. +39 02 77 22 62 10
Fax +39 02 77 22 63 39
P.IVA IT07731750159

Seguici su FacebookSeguici su Twitter